Posted tagged ‘uomo’

Moda mare per l’uomo…

13/06/2014

Se ne vedono di tutti i colori, ma oggi la mia sexy-infermiera davvero mi ha provocato.
Mi ha proposto il nuovo look per la stagione balneare ormai alle porte.

Un costume spettacolare, che oserei chiamare sacchetto…
Mi ricorda tanto il sacchetto che possedevo in giovane età per mettere le biglie…mi è venuto in mente perchè anche in questo costume è molto vivida l’immagine del contenere palline .

Ho provato con fare ammaliante a circuire la sexy-infermiera per il supporto alla rasatura, ma non c’è stato verso.

Interrompo la curiosità giudicate voi il simpatico costume…

20140614-000317-197674.jpg

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Annunci

Comunicazione NON verbale…consigli per l’uso!

23/03/2014

20140323-180554.jpg

La comunicazione…questo sconosciuto!
Partendo da un assioma della comunicazione, il primo, che recita “È impossibile non comunicare!”, possiamo affacciarci su un panorama stupendo che è quello della comunicazione relazionale ed emozionale, fatto di tutto ciò che NON È verbale, ma che è anch’esso comunicazione.

Avete mai visto due innamorati su una panchina, seduti un po’ distanti, che si danno le spalle è non comunicano?…a voi cosa stanno comunicando? E tra di loro?

Comprenderete che porre attenzione su questi elementi può essere molto utile nella coppia. Infatti oggi non voglio tediarvi con un sermone sulla comunicazione, ma lasciarvi qualche simpatico consigli da mettere in atto.

Può esservi utile? Non lo so, ma vi invito a leggerli e farci una piccola riflessione.

1. Vi sarà capitato di incrociare lo sguardo con una persona che vi interessa, oppure inconsapevolmente potete interessare a qualcuno, che mette in atto un comportamento seduttivo, cosa si intende per ciò:
Immaginate chi vi sta di fronte avere una posizione molto rilassata, che occupa grandi spazi, se devo rappresentarlo, posso dirvi che è uguale ad un uomo d’affari seduto in modo spavaldo sulla poltrona del suo ufficio…ci siamo quasi vicino, per una donna in modo composto, ma comunque in modo da lasciare ben in vista le gambe (non per forza scoperte).

20140323-180604.jpg

2. Partendo dal presupposto che ognuno di noi dispone del suo spazio relazionale, che è diverso rispetto anche alla situazione, se avvicinate una persona e non tenete conto di ciò, vi può capitare mentre parlate che questa persona tende ad indietreggiare o al punto di utilizzare una scusa per allontanarsi. Questo non attiene al fatto che non desideri intrattenere una conversazione con voi, ma probabilmente non avete avuto quella sensibilità da comprendere che ognuno necessità dei suoi tempi e spazi per comunicare, anche se non verbalmente, quindi in termini fisici.

3. Una persona che ascolta con interesse ciò che dite, sarà protratta verso di voi, con il fare di chi ha escluso l’ambiente circostante, con lo sguardo bloccato da due calamite. Ma attenzione ai suoi occhi, perché le pupille dilatate indicano desiderio…è un riflesso seduttivo automatico (vedi punto 1).

Alla prossima…

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Pareto ed il Sesso…legge 20/80 sul godimento!

26/01/2014

La matematica e la fisica sono scienze che si manifestano in ogni angolo dei nostri vissuti giornalieri, soprattutto esperenziali.

20140126-172501.jpg

Con il Coach De Filettis, grande motivatore e professionista indiscusso del coaching italiano si disquisiva di Pareto e l’applicazione del suo principio ad ogni campo.

Tutto ció necessita un preambolo…:

Cos’è il Principio di Pareto?

Pareto postuló attraverso lo studio della distribuzione e stratificazione dei redditi su un determinato territorio, come il 20% della popolazione, possedesse l’80% della ricchezza di quel territorio.
Pareto dopo qualche anno fu ripreso da Juran che ritenne replicabile questo concetto in ogni campo, sdoganando il principio che oggi viene riportato da chiunque come “Principio di Pareto 20/80”.

Io ed il coach alziamo la posta in gioco, ritenendo replicabile tutto ció anche nel sesso.
Lo sottopongo al vostro insindacabile giudizio proprio per capire la sua correttezza.

Riteniamo valido che il 20% dei nostri partner ci dia l’80% della soddisfazione sessuale nella nostra vita.
Così come, se si tratta di un rapporto stabile e duraturo, il 20% dei nostri rapporti sessuali con il medesimo partner ci fornisca l’80% della soddisfazione.

Aspetto i vostri commenti.

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Candid è meglio…

05/10/2013

Quale ironia migliore, se non quella dilagante di una candid camera ben riuscita?
Questo video raccoglie due minuti di esilaranti candid ben riuscite…
…Guardate!

20131004-230952.jpg

Fonte: video.repubblica.it

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Dare i voti al sesso con lo smartphone?… Ci pensa Lulù!

04/10/2013

20131004-230102.jpg

Maschi tremate… arriva Lulù, la nuova ‘malefica’ applicazione per Android che dà i voti al sesso, dimensioni comprese. Una Tripadvisor del vostro aggeggio, insomma, e di come sapete usarlo. Più o meno, funziona così: uscite con lei una sera e dopo il bacio della buonanotte (facoltativo) la dolce Raperonzolo moderna si trasforma nella iena ridens del Sahara: prende il telefonino, inserisce il nome del mal capitato (con tanto di foto collegata al suo profilo facebook) e inizia a spifferare tutto, da come bacia a quel pezzo di cicoria che gli è rimasto incastrato tra i denti. Con buona pace della privacy, s’intende.

Consiglio per gli uomini: cambiarsi le mutande, sempre. Fatto questo, siete già un passo avanti. Ora che ho dato il mio piccolo contributo al genere maschile (dovere da sexy blogger), vorrei dire quattro paroline alla mia specie. Dacché mondo è mondo, ed Eva contro Eva, noi donne ci mettiamo i bastoni tra le ruote. Non sia mai un briciolo di solidarietà, una parola di sostegno, un “toh, quanto sei brava”. Meglio crepare. Meglio farsi legare con le unghie alla biga di un cavallo e farsi trascinare per tutta la città, piuttosto che aiutarci. E ora, d’improvviso, puff, nasce tutto questo cameratismo.

Una confraternita femminile sul sesso contro quei poveri Cristi che ci capitano sotto mano, o meglio, sotto le lenzuola. Se ne sentiva davvero il bisogno? Capisco il desiderio di rivalsa dopo secoli di sottomissione, va bene la libertà d’espressione, ma ragazze, un po’ di decenza, please! Vogliamo metterli a nudo? Bene, facciamolo in camera da letto, al bagno del ristorante, nello scantinato dei vicini, ma non virtualmente. E poi, visti i precedenti (vedi biga), quanto ci possiamo fidare della solidarietà femminile?

Metti che sei a corto di soldi, ti cerchi un uomo nell’hashtag #alwayspays (pagasemprelui), ti fai portare a cena, ristorante di lusso, ci mancherebbe. Ma come la mettiamo se lui si è stancato di fare il coglione e vuole dividere il conto? Bella #fregatura. Scenario ancora più inquietante: nella categoria #sex trovi lo stallone di turno, voto 10, superdotato, resistente. Lo recuperi sui social, gli sbavi dietro per una settimana e finalmente ci esci. Notte di fuoco? Macché. Superdotato lo è, ma è sulla resistenza che ti hanno mandato fuori pista, 3 minuti di orologio, neanche il tempo di pensare alla lista della spesa. E lì mediti vendetta. Cameratismo, che?

Ps. Dimenticavo, voi maschioni (o maschietti) italiani potete dormire sonni tranquilli, l’applicazione per ora è disponibile solo per il mercato americano e inglese. Il consiglio sulle mutande, però, vale lo stesso.

Fonte: Ilfattoquotidiano.it
Sexy blogger Sabina Cuccaro @sabinacuccaro

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Ridere in Amore…verità scientifica!

01/06/2012

Quello che ‘le donne vogliono un uomo che sappia farle ridere’ non è affatto un luogo comune, ma una sacrosanta verità che conferma che le relazioni che funzionano maggiormente sono quelle dove la coppia condivide i bei momenti insieme con una bella risata! La ragione di questa preferenza sta sicuramente nella certezza che l’uomo dotato di senso dell’umorismo e della capacità di mettersi in gioco dentro o fuori la coppia denotano certamente intelligenza e apertura mentale.

Al contrario, se la donna è alla ricerca di qualcuno in grado di farle sdrammatizzare le tensioni e lo stress accumulato, l’uomo si innamora facilmente di colei in grado di ridere delle sue battute, denotando un’importanza imprescindibile nella complementarietà dei ruoli.

La fase dell’innamoramento
Specialmente nella primissima fase, quella dell’innamoramento, la giocosità è fondamentale, perché l’umorismo viaggia di pari passo con l’attrazione sessuale. La risata è una potente arma di seduzione che permette alla coppia di condividere un’intimità diversa, tutta personale, mettendo a nudo fragilità e sdrammatizzando, al contempo, i timori e le tensioni.

Non solo, la capacità di ridere della vita denota, secondo gli esperti, una spiccata creatività e intelligenza e questo dimostra perché, soprattutto nelle prime fasi di vita di coppia, questo si riveli incredibilmente importante.

L’umorismo non è per tutti!
L’umorismo è una qualità che ci si porta dietro dalla nascita e la cui intensità dipende da tante e differenti variabili tra cui la storia personale, la sensibilità e il carattere proprio di ciascuno.
Esistono uomini e donne che, tuttavia, sono dotati di scarsa familiarità con l’umorismo e con lo scherzo in generale. Non è detto, però, che esso non si possa acquisire con il tempo e con un po’ di pazienza da parte del proprio partner. È vero anche che introdurre lo scherzo e l’umorismo in una coppia totalmente estranea a questo tipo di confronto può rivelarsi di difficile attuazione, ma certo non impossibile!

L’unico rischio è quello di esagerare, e, così facendo, nascondere in realtà un limite della coppia stessa che utilizza l’ironia come un modo per nascondere le proprie fragilità o l’incapacità di gestire un rapporto troppo ‘impegnato’, creando quindi dei vuoti.

Ironia e eros
Quando la fase iniziale di innamoramento finisce e il coinvolgimento emotivo prevale sull’attrazione fisica, la ‘risata’ di coppia e il modo in cui la stessa gestisce la giocosità aiuta a trovare la sintonia nei momenti più difficili e a superarli. Quando l’attrazione si trasforma in una relazione seria, anche il modo di ‘giocare’ cambia e si trasforma in uno strumento in grado di mantenere vivo il rapporto nel tempo, specialmente se la parte ironica della coppia è quella femminile.

Anche nell’intimità, questa variabile è assolutamente essenziale perché già di per sé il letto è il luogo ideale per sperimentare il gioco.

L’ironia, infatti, si manifesta in quest’ambito attraverso il gioco che ravviva la passione e permette alla coppia di scoprirsi senza pudore. Anche in quest’ambito è sempre uno dei partner a presentare il maggior desiderio di gioco e di voglia di sperimentare. Certo è che proprio esso dovrà rivelarsi sensibile abbastanza da non urtare i sentimenti dell’altro, ma condurlo, invece, in un percorso di condivisione comune.

Fonte: donnad.it

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

In attesa della bella stagione: Per donne

23/05/2012

20120522-232110.jpg

Saluti
dr. De Vulvis Maximo