Posted tagged ‘preservativo’

Sfatiamo i miti sul… copri capo indiano

19/02/2013

20130219-003803.jpg
All’origine di questo fenomeno sembrano esserci credenze e falsi miti che rendono il condom “nemico dell’amore” oltre che costoso. Ѐ opinione comune, infatti, soprattutto tra le fasce d’età ancora poco esperte, che l’uso del preservativo tolga spontaneità e intimità al rapporto, sia scomodo da utilizzare e imbarazzante, comprometta l’erezione e, soprattutto, che limiti la massima espressione della libido.

Nulla di più falso!

Ad affermarlo è uno studio condotto negli Stati Uniti dai ricercatori della School of Public Health dell’Indiana University. La ricerca, realizzata attraverso la somministrazione di un questionario online, ha coinvolto un campione rappresentativo della popolazione americana di età compresa tra i 18 e i 59 anni, indagandone le caratteristiche del comportamento sessuale: l’utilizzo o meno del preservativo e di lubrificanti, la percezione dell’eccitazione e del piacere loro associati e il dolore sperimentato. In particolare ai partecipanti è stato chiesto di valutare l’uso del preservativo durante il più recente rapporto sessuale e come questo prodotto avesse influenzato la qualità del rapporto stesso. Dai risultati è emerso che l’utilizzo di preservativi e lubrificanti non incide negativamente sulla qualità dell’esperienza sessuale. La maggior parte dei soggetti che ne ha fatto uso nell’ultimo rapporto intimo – il 27,5% degli uomini e il 22,3% delle donne intervistate – ha infatti ritenuto il rapporto sessuale estremamente soddisfacente ed eccitante, affermando dunque che l’uso del profilattico non riduce il piacere sessuale.

Tale dato potrebbe rivoluzionare almeno in parte le credenze di chi è sempre stato molto reticente all’uso di questa forma di protezione. Riconoscerne l’importanza è fondamentale, in particolar modo in termini di duplice prevenzione sia delle gravidanze indesiderate che della trasmissione delle malattie sessuali. Inoltre non ci sono controindicazioni o ricadute negative sulla salute dei partner, eccetto che per i rari casi di allergia al lattice.

La ricerca mette in luce, inoltre, la minor conoscenza, da parte delle donne, delle caratteristiche del condom: il 26,6% delle partecipanti non ha saputo infatti indicare se il preservativo utilizzato fosse lubrificato o meno, e ben il 23,6% non aveva idea di quale materiale fosse fatto. Probabilmente, tale scarsa conoscenza può esser dovuta al fatto che sono tradizionalmente gli uomini ad acquistare e poi maneggiare il prodotto, per cui le donne ne rimangono spesso escluse. A tal proposito risulta invece importante condividere nella coppia la scelta e l’utilizzo del metodo contraccettivo, allo scopo di aumentare la tranquillità e il piacere dell’esperienza sessuale in entrambi i partner.

Comprendere meglio, dunque, quello che gli uomini e le donne sanno a proposito dei prodotti che utilizzano nell’intimità sembra fondamentale per l’acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza e sicurezza riguardo alla propria salute sessuale, per una piena e adeguata espressione del piacere.All’origine di questo fenomeno sembrano esserci credenze e falsi miti che rendono il condom “nemico dell’amore” oltre che costoso. Ѐ opinione comune, infatti, soprattutto tra le fasce d’età ancora poco esperte, che l’uso del preservativo tolga spontaneità e intimità al rapporto, sia scomodo da utilizzare e imbarazzante, comprometta l’erezione e, soprattutto, che limiti la massima espressione della libido.

Nulla di più falso!

Ad affermarlo è uno studio condotto negli Stati Uniti dai ricercatori della School of Public Health dell’Indiana University. La ricerca, realizzata attraverso la somministrazione di un questionario online, ha coinvolto un campione rappresentativo della popolazione americana di età compresa tra i 18 e i 59 anni, indagandone le caratteristiche del comportamento sessuale. Dai risultati è emerso che l’utilizzo di preservativi e lubrificanti non incide negativamente sulla qualità dell’esperienza sessuale.

Tale dato potrebbe rivoluzionare almeno in parte le credenze di chi è sempre stato molto reticente all’uso di questa forma di protezione. Riconoscerne l’importanza è fondamentale, in particolar modo in termini di duplice prevenzione sia delle gravidanze indesiderate che della trasmissione delle malattie sessuali. Inoltre non ci sono controindicazioni o ricadute negative sulla salute dei partner, eccetto che per i rari casi di allergia al lattice.

La ricerca mette in luce, inoltre, la minor conoscenza, da parte delle donne, delle caratteristiche del condom: il 26,6% delle partecipanti non ha saputo infatti indicare se il preservativo utilizzato fosse lubrificato o meno, e ben il 23,6% non aveva idea di quale materiale fosse fatto. Probabilmente, tale scarsa conoscenza può esser dovuta al fatto che sono tradizionalmente gli uomini ad acquistare e poi maneggiare il prodotto, per cui le donne ne rimangono spesso escluse. A tal proposito risulta invece importante condividere nella coppia la scelta e l’utilizzo del metodo contraccettivo, allo scopo di aumentare la tranquillità e il piacere dell’esperienza sessuale in entrambi i partner.

Comprendere meglio, dunque, quello che gli uomini e le donne sanno a proposito dei prodotti che utilizzano nell’intimità sembra fondamentale per l’acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza e sicurezza riguardo alla propria salute sessuale, per una piena e adeguata espressione del piacere.

Fonte: Espresso (Simoncelli Chiara)

Saluti
dr. De Vulvu Maximo

Annunci

Sesso sicuro? In Italia è ancora un’incognita

26/07/2012

Di sesso in Italia parliamo, scriviamo, ci informiamo. Affrontiamo l’argomento senza troppo imbarazzo nel 76% dei casi. Addirittura nell’84% siamo consapevoli dell’importanza della prevenzione sessuale, ponendoci ai primi posti dei Paesi più informati al mondo. Eppure, nonostante tanta sicurezza su come proteggersi dalle infezioni sessualmente trasmesse, soltanto un italiano su sette dichiara di usare sempre il preservativo durante i rapporti sessuali. Una percentuale di appena il 14%, che corrisponde anche alla media globale e che mette in luce quanto il sesso sicuro sia un’attitudine comportamentale ancora troppo sottovalutata.

Sono gli ultimi dati emersi dal Sexual Wellbeing Global Survey 2012, il rapporto che Durex realizza ogni anno raccogliendo le risposte di oltre 29mila persone in 36 paesi, per far luce sulle abitudini, i cambiamenti, le evoluzioni culturali in tema di sessualità.

Questo rapporto, ma soprattutto questo articolo letto su style.it, che parla dell’impegno di una grande azienda co
e la Durex e attraverso il suo brand manager degli usi e delle abitudini degli italiani nel praticare in bassa percentuale il safe sex, mi spinge a sensibilizzare tutti rispetto ad un concetto importante:

“Mi rivolgo sia ai maschietti che alle femminucce, quando mettete il galletto nel forno, fatelo con consapevolezza!”

20120726-093557.jpg

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Sesso: farlo col preservativo appaga come senza

17/05/2012

Il mio invito, dal punto di vista del sesso protetto, è per chi mi conosce quello di utilizzare sempre il preservativo.
Questo permette alla coppia occasionale e non di proteggersi nel primo caso dalle malattie sessualmente trasmissibili, mentre nel secondo caso oltre al primo motivo, vi è anche il controllo delle nascite.
Solitamente gli interrogativi e le rimostranze sono legate logicamente alla percezione e la sensibilità che entrambi perdono, ma a mio parere i vantaggi di proteggere il galletto che viene infornato è di gran lunga superiore.

Ad avvalorare le mie parole in termini di soddisfacimento è quanto emerge da un nuovo studio dell’Indiana University School of Medicine negli Usa, i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Sexual Medicine. Un’analisi di un campione di 1.600 uomini ha mostrato che alcuni fattori, come una maggiore sensazione di confort e sicurezza durante l’amplesso, contribuiscono a rendere il sesso con il preservativo ugualmente piacevole. “Il condom soffre spesso di cattiva pubblicita’, con molte persone che lo considerano un fastidio”, ha spiegato Devon Hensel, ricercatore a capo dello studio, “tuttavia, la nostra ricerca a mostrato che, anche se la stimolazione e’ maggiore senza il preservativo, gli uomini, in particolare quelli in eta’ avanzata, si sentono a proprio agio se ne utilizzano uno”. Questo probabilmente, argomenta il ricercatore, “e’ dovuto a un maggiore confort per entrambi i partner, che contribuisce al piacere senza troppe preoccupazioni. Anche se l’avversione all’uso del condom – ha concluso – e’ ancora diffusa nella nostra societa’, l’idea che il sesso sicuro non possa essere divertente e’ sbagliata”.

Fonte: AGI.it

Saluti
dr. De Vulvis Maximo