Archive for the ‘donne’ category

Arte e donne..

24/08/2016

Mio padre mi diceva che per
far felice una donna
non ci vuole molto,
ma ci vuole molto.
Cioè, si spiegava meglio, non ci vuole molto impegno, ma ci vuole molta passione.

Non ci vogliono molti soldi, ma ci vuole molta creatività.

 Per vedere se la donna che hai accanto sta bene, tu portala a passeggiare, mi diceva.

Portala nei vicoli della città, portala a guardare le cose piccole, come le vecchiette che annaffiano dai balconi.

Che poi le passeggiate aiutano pure ad innamorarsi di più, mi diceva.

Perché quando si cammina i pensieri stupidi scorrono via, e rimane solo il presente, la bellezza del giorno, voi due.

Poi, portala a fare un aperitivo, mi diceva; quella sarà la prova del nove.

Fate un bell’aperitivo insieme, riposatevi dalla passeggiata, bevete e mangiate, ridete, diamine falla ridere.

E se dopo l’aperitivo ti dice: io ho ancora fame, andiamo a cena ?

Allora significa che quella persona sta davvero bene con te.

E felice, mi diceva.
Perché una donna quando sta bene ha sempre fame.

Gio Evan

Fonte: https://m.facebook.com/gioevan7/

P.S. Grazie a Gio Evan
Saluti

dr. De Vulvis Maximo

Buon Natale…

24/12/2015

…in puro stile De Vulvis Maximo!

Quanto volte ti guardano il balcone?

10/10/2014

La definirei una ricerca antropologica transgenerazionale, sull’evoluzione della modalità di relazione verso la fisicità femminile.

La faccio semplice!

Ho trovato un simpatico video che permette di capire quante volte le povere donzelle si sento osservate con la sguardo che l’X-Men “Ciclope” utilizzerebbe per disintegrare i suoi nemici.

Si ringrazia Zootropio.com per lo spunto offerto…guarda il video stupendo!

IMG_6535.PNG

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

La gentilezza di una carezza…

02/08/2014

Rimane il gesto incontrastato per trasmettere tenerezza, vicinanza, affetto, ma più in generale voglia di far sentire l’altro al centro delle nostre attenzioni.

Un fiore è ció che metaforicamente rappresenta meglio la delicatezza di una carezza, soffice, delicata ricca di bellezza.

Sono sicuro che ognuno di voi in questo momento sta immaginando la carezza più bella ricevuta, ma non solo quella, la carezza è unicamente l’anticipo di qualcosa di intenso e sensuale.

Io la mia carezza quella che provo ogni giorno a spillare alla sexy-infermiera la immagino così:

20140802-194202-70922773.jpg

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

La Ciaccarella – dissertazione sul tema

25/07/2014

I Campani ma nello specifico è socialmente condiviso che i partenopei sono creativi, fantasiosi, briosi, colorati e coloriti…ma soprattutto “portatori sani di allegria”.
Penso che sia complicato non scadere nel volgare e parlare di un argomento delicato come quello di un organo genitale, quello femminile, in modo ironico spiegando la sua potenza generatrice, calmante quasi ayrvedica…con un’ironia senza pari!
Ma basta parlare, guardare il video vi permetterà di capire cosa intendo:

20140725-190208-68528844.jpg

Fonte: Gabriele Rega

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Punti di Vista…

01/07/2014

Osservate per qualche secondo questa foto:

20140701-155803-57483615.jpg

Domanda per i maschietti:

Siate sinceri, chi di voi ha notato che questa ragazza ha un leggero Valgismo (ginocchia valghe)?

Domanda per le femminucce:

Siate sincere, quante di voi hanno guardato il sedere?

L’ottica legata alla propria sessualità è un elemento fondamentale, spesso le persone di sesso opposto non comprendono l’ottica differente che ci contraddistingue, scontato, ma è così.
I primi avranno sicuramente notato le forme perfette di questa ragazza, mentre le seconde avranno notato ginocchia valghe, colore unghie…etc.

Entrare in sintonia con tutto ció e comprendere il flusso dei pensieri del nostro partner e/o chi ci sta di fronte, aiuta sicuramente nella relazione.

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Sognando l’estate…

25/05/2014

Senza scadere nel qualunquismo più assoluto: “le mezze stagioni non esistono più“, “i tempi sono cambiati“, e via dicendo, una cosa è certa, quando in primavera la temperatura si avvicina ai trenta grada facendo sub-odorare l’estate, il pensiero subito viaggia al desiderio di relax con il refrigerio che solo un mare cristallino, una piscina o semplicemente la yakuzi di casa nostra puó dare…
Per il momento scelgo la mia clinica, con i suoi confort e le accoglienti cortesie della sexy-infermiera, ma sicuramente non mi astengo dal sognare.

Nella mia mente si staglia un’immagine su tutte…

20140525-110320-39800719.jpg

Saluti
dr. De Vulvis Maximo