L’assenteista va in tilt a letto…sarà vero?

20130419-232026.jpg
Da sempre esistono due categorie di lavoratori in contrasto tra loro: i fannulloni e gli stakanovisti. I primi odiati, oziosi e senza il minimo rispetto per i colleghi. I secondi, responsabili, coccolati dai loro capi e secondo un’ultima autorevole ricerca internazionale amanti che non sbagliano un colpo. Si, avete capito bene. Finalmente sappiamo cosa non riescono a fare bene gli assenteisti. Non solo non lavorano ma in camera da letto vanno in tilt. Una bella rivincita per gli stakanovisti e quelli che riescono ad avere un buon rapporto con il lavoro.

Da una ricerca, condotta su maschi di cinque grandi Paesi europei (Italia, Spagna, Francia, Inghilterra e Germania), presentata a Riga durante un meeting internazionale che ha visto riunirsi i massimi esperti in Urologia e Andrologia, è emerso che chi sta a casa dal lavoro, o lavora senza impegno, a letto soffre anche di impotenza sessuale. Lo studio evidenzia che gli impotenti hanno un tasso di assenteismo del 29%, mentre l’assenteismo di chi è sessualmente attivo non supera il 18%. “Si è vero – spiega Emmanuele A. Jannini, professore di endocrinologia e sessuologia all’Università dell’Aquila – Gli uomini che soffrono di disfunzione erettile mostrano a livello lavorativo una minore produttività rispetto agli uomini senza questo problema. Per questo studio è stato utilizzato il Work Productivity and Activity Impairment Questionnaire (WPAI), uno strumento validato, grazie al quale adesso abbiamo uno spaccato “sociale” di questa condizione così diffusa”. Quindi, più sei forte in amore meno lavori. Ma un elemento accomuna tutti i lavoratori: la crisi. Infatti le difficoltà economiche e lavorativo producono ansia, depressione e disagio sessuale. “Il consiglio che devo dare è quello di andare dal medico e raccontare la propria disfunzione – precisa il Professore Emmanuele A. Jannini – per ricevere la corretta diagnosi e il giusto aiuto, anche farmacologico. E siccome siamo in tempo di crisi, magari con particolare attenzione anche i costi della terapia”.

Parafrasando Celentano: chi non fa l’amore… non lavora!

Fonte: italia-news.it

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Annunci
Explore posts in the same categories: comprensione, conoscenza, Sesso, uomini

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: