…il gioco é sempre al centro!

20130417-000602.jpg
Per riscoprire il piacere e liberarlo dai tabù e dalla noia, imparate a giocare in modo erotico. Perché spesso la routine, la monotonia e gli stereotipi fanno dimenticare fantasie e desideri, fondamentali per tenere viva la passione tra le lenzuola, e non solo. Per chi è in cerca di spunti per riattivare l’aspetto ludico della sessualità, in libreria è arrivato “Non smettere di giocare” del sessuologo Fabrizio Quattrini (Tea), un manuale con 50+1 proposte, sotto forma di giochi erotici, per provare tutte le sfumature del piacere.
Diviso in cinque aree, può essere letto insieme al proprio partner come un percorso accattivante. Si parte da idee soft, che insegnano a stimolare i cinque sensi, passando per nuove posizioni e luoghi sessuali, arrivando alla scoperta dei sex toys. E per chi vuole imparare ad esprimere con estrema libertà la propria sensualità, c’è il capitolo dedicato alla trasgressione e quello riservato al sesso estremo. Un’altra strada può essere una lettura random, per sperimentare ogni singolo suggerimento proposto, in base alle proprie attitudini.

Le 3 regole per giocare insieme
Come ogni gioco, anche quello erotico ha le sue regole. Ecco quelle fondamentali:

1. Impara a sentire. “Si parte da se stessi, per conoscere quello che realmente piace, senza autocensure. È il solo modo per passare allo step successivo, quello di aprirsi all’altro senza giudizio, conoscendo il suo modo di provare piacere”, dice il sessuologo.

2. Mai dare nulla per scontato. “Liberatevi dai pregiudizi, da quello che date per certo. Ogni persona è un mondo a sé e per fare un buon sesso è necessario chiedere e capire le esigenze intime dell’altro, che possono essere lontani anni luce dai luoghi comuni e dai consigli delle amiche” afferma l’esperto.

3. Puntate sul rispetto. “Avere riguardo di se stessi e dell’altro, permette di giocare divertendovi, arrivando anche a trasgredire o a fare del sesso estremo abbandonandovi con fiducia e serenità. Il segreto? Comunicare sempre le proprie sensazioni e trovare il giusto compromesso tra ciò che piace a tutti e due, senza mai forzare l’altro”, suggerisce Quattrini.

Quello giusto al momento giusto
Ogni momento è buono per giocare e per farlo al meglio è importante vivere a pieno ogni atto erotico senza per forza arrivare al rapporto completo. “Sia preliminari che il sesso orale devono essere visti come momento di piacere completo, perché prevedono il desiderio, l’eccitazione e l’orgasmo. Quindi non focalizzatevi solo sul sesso in sé, ma divertitevi con giochi diversi. Quelli adatti per la fase iniziale solo legati a riscoprire il piacere dei sensi, andando alla scoperta del corpo dell’altro, scovando nuove zone erogene” consiglia Quattrini. “Nella fase centrale è importante evitare stereotipi e conoscere quali sono le sensazioni realmente importanti per il nostro amante. Per farlo è importante chiedergli se gli piace quello che si sta facendo, cosa sente in quella posizione, senza mai dare nulla per scontato. Nel post-orgasmo, invece, via libera alle coccole per ritrovarsi, dopo il momento egoistico dell’orgasmo. Ad esempio, si può fare la doccia assieme”.

Mettetevi in gioco
Anche nell’autoerotismo è importante tirar fuori la parte giocosa, per entrare meglio in contatto con se stessi e sbloccarsi da paure e tabù. “Per riprendere contatto con il proprio corpo consiglio il gioco n.1, “voglia di guardare (solo)”, dove ci si spoglia davanti allo specchio lentamente, regalandosi uno striptease personale, che permette di osservare con attenzione particolari della propria fisicità, rivalutandola”, afferma lo psicologo. Per le coppie appena nate, intente a conoscersi, si possono provare posizioni “come quella del gioco n.18, Dune di sabbia” (lui è disteso sul dorso, lei è sopra e gli mostra la schiena). Qui la donna ha piena libertà di movimento e può stimolarsi, liberandosi così da ogni rigidità, mentre l’uomo può assaporare uno spettacolo “retroscena”, che stimola in lui il senso di trasgressione”.
E per le coppie in crisi? “Per chi vive un momento di impasse è importante mettere da parte rabbia e malesseri, prima di mettersi a letto. Si può sperimentare il gioco n. 26 Coloriamoci, dove suggerisco il body painting, disegnando sul corpo come se fosse una tela. Qui le armi vincenti sono l’ironia e l’allegria, che creano complicità e un senso di benessere”.

Fonte: d.repubblica.it

Saluti
dr. De Vulvis Maximo

Annunci
Explore posts in the same categories: coppia, Sesso

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: